269 - Nembonume - Orifoglia - Solfeggiante - Antedain - Lithe - Granaio - Madrigale - Adulain - Macinale - Forense - PostApritore
268 - Dodecabrullo - Orifoglia - Solfeggiante - Lithe - Granaio - Madrigale - Adulain - Macinale - Forense - PostApritore
267 - Dodecabrullo - Nembonume - Orifoglia - Solfeggiante - Antedain - Lithe - Granaio - Madrigale - Adulain - Macinale - Forense - PostApritore
266 - Dodecabrullo - Nembonume - Orifoglia - Solfeggiante - Antedain - Lithe - Granaio - Madrigale - Adulain - Macinale - Forense - PostApritore
265 - Dodecabrullo



22 Solfeggiante 269 - La prima vittoria

*strilloni urlano la notizia per la città* Gioite popoli di Amon e Helcaraxe!! Ieri sera l'esercito nordico e la Legione amoniana hanno spazzato via la resistenza hammin penetrando nel territorio delle Westlands e portando la morte a quanti si opponevano alla nostra giusta causa. Non è comunque questo il tempo dei facili compiacimenti: si è vinta una battaglia ma la vittoria nella guerra è ancora lontana. Affilate quindi le vostre armi soldati e siate pronti: la vittoria finale è a portata di mano e sarà nostra!

Cronache di Amon

19 Solfeggiante 269 - [Hammerheim] Proclama alla Popolazione Hammin ed Ardania tutta: TRADITORI!

*Strilloni vengono inviati per le vie della capitale ad urlare a gran voce il messaggio alla popolazione. Altrettanti vengono inviati a diffondere la notizia per le terre dell'Impero e per quelle di regni neutrali o amici. Proclami vengono affissi nelle bacheche imperiali, nella caserma, nella sede dell'Ordine, in ogni Gendarmeria e presso l'abitazione di ogni singolo cittadino Hammin. Una copia di questi viene inviata ai governi di Ondolinde, Tiond e Rotiniel. Ogni proclama è autenticato dal sigillo imperiale.* Popolo di Hammerheim, Gente di Ardania tutta. E' un giorno triste per noi. Un giorno di lutto per tutti quelli che credono nella libertà e nella giustizia. Un giorno terribile per tutti quelli che su questi valori hanno fondato e fondano la propria vita. Non bastavano infatti le fredde mire di conquista di due popoli che bramano solo potere, ricchezza, terre e sangue. No. In questo buio giorno in cui siamo chiamati a difendere le nostre case da due popoli invasori, anche i vermi e gli sciacalli hanno tirato fuori la testa dai loro anfratti immondi e si preparano a banchettare delle nostre carni. Vermi e sciacalli che facendosi scudo di parole come patria e onore approfittano vilmente della guerra in corso per cercare di abbatterci definitivamente e riprendere l'unica cosa che gli interessa: il potere. Infide serpi che hanno svenduto le proprie madri ai nemici di sempre del nostro Popolo. Esseri ripugnanti che invece di DIFENDERE la terra che dicono loro preferiscono vederla dilaniata e conquistata pur di facilitarsi il compito di levarla a chi la abita. Si definiscono uomini, ma come luridi scarafaggi e scorpioni strisciano fuori dai loro nascondigli nell'ora più buia per contendersi i resti del banchetto. Sciacalli immondi, incapaci di ottenere qualcosa con le proprie capacità. Sciacalli e vermi, nient'altro che questo, capaci solo di comportarsi come tali. E a tali sciacalli si è unita la peggiore feccia della nostra società: traditori camuffati da soldati, da abili maghi o semplici funzionari. Gente che ha a cuore solo fama, potere e denaro. In guardia popolo di Hammerheim! Lars Dragon a capo di un gruppo di traditori, dopo aver diffuso falsità e calunnie al fine di destare una non precisata ostilità nei confronti della corona, ha osato svendere informazioni, risorse, nonchè uomini e terre a chi non desidera altro che il male per questo Impero, per la nostra gente, per i nostri figli. Lars Dragon e Fergus Rhaylith, a capo di un gruppo di vecchi lealisti al governo di Grifis e di alcuni traditori tra i quali spicca l'ex gendarme Arlan McFee, mirano a sfruttare vilmente l'attuale conflitto in corso, col tacito supporto di chi ha invaso le nostre terre e ucciso i nostri figli, al solo fine di conquistare la Capitale del nostro Impero e gettare le Westlands in un nuovo e atroce vortice di terrore e ingiustizia. La loro stoltezza, con la quale sempre si sono distinti, ha fatto sì che queste informazioni ci giungessero in tempo. In tempo per reagire, in tempo per impedire a questi inetti di mettere in atto il loro folle piano di conquista. Cittadini delle Westlands, uomini liberi di Ardania tutta! Genti convinte che i principi morali debbano venire prima dei biechi interessi personali, di soldi, di fama e potere! A voi tutti chiediamo aiuto e sostegno! In questa ora buia per il nostro Popolo chiediamo e invochiamo il supporto di chiunque si sia mai dichiarato Amico del Popolo delle Westlands. Di tutti i cittadini abili nelle armi che intendono combattere per la propria patria! Affinchè non sia permessa la svendita di case, uomini e terre a chi trama nel buio. Affinchè gli unici principi che possono dare veramente orgoglio a un Popolo, ovvero ONESTA' e LIBERTA' non divengano semplici parole su carta stracciata. POPOLO DELLE WESTLANDS Che da oggi nessuno di essi osi fare più ingresso nella Capitale del nostro Impero! Che costoro vengano ricercati dalle truppe imperiali in ogni angolo d'Ardania, venga ad essi impedito di nuocere in modo alcuno, distrutto ogni accampamento, dato fuoco ad ogni covo e uccisi i militanti nelle loro fila! Mai nessuno oserà levare la spada contro il popolo di Hammerheim, senza che esso reagisca. Non ci piegheremo mai a nessuno che avrà come pretesa quella di portarci via ciò che è nostro. Nessuno che abbia come pretesa quella di toglierci la nostra casa, la nostra famiglia e la nostra vita. In nome di Hammerheim, del suo popolo e dei suoi Sovrani. L'imperativo è COMBATTERE. In alto le armi! Impugnamole ancora una volta. Per le nostre case. Per la nostra vita. Per tutto ciò che crediamo giusto. *Ogni proclama reca la firma in calce dei Sovrani*

Lord Hangius, Lady Charis

11 Solfeggiante 269 - Un'entità Drow colpisce la regina

- 14 Ivanneth - Nella giornata odierna a Tiond cè stata una riunione di cittadini in Alta Nosse per discutere delle preoccupanti condizioni di salute della Lasse Calen Kiya Galenceleb. Pare infatti che qualche giorno prima un Mutaforma, essere malvagio che prende le sembianze dei fratelli, sia apparso a Tiond e abbia preso le sembianze dapprima di un fratello eppoi della Regina Kiya. Dopo aver avuto un faccia a faccia con il suo sosia, la regina si è sentita male e in preda al delirio ha attaccato alcuni fratelli, infine è stata portata di peso a casa sua da Taurdil. Febbricitante, il giorno dopo la Lasse Calen non ricordava assolutamente nulla. Il Turnar en'Haran informato dei fatti indiceva dunque questa assemblea, durante la quale si ascoltarono i pareri dei fratelli e in particolar modo il parere di Luxor su questa entità e si presero alcune iniziative per proteggere la Regina e salvarla dal Mutaforma.

Annali della Verde