269 - Nembonume - Orifoglia - Solfeggiante - Antedain - Lithe - Granaio - Madrigale - Adulain - Macinale - Forense - PostApritore
268 - Dodecabrullo - Orifoglia - Solfeggiante - Lithe - Granaio - Madrigale - Adulain - Macinale - Forense - PostApritore
267 - Dodecabrullo - Nembonume - Orifoglia - Solfeggiante - Antedain - Lithe - Granaio - Madrigale - Adulain - Macinale - Forense - PostApritore
266 - Dodecabrullo - Nembonume - Orifoglia - Solfeggiante - Antedain - Lithe - Granaio - Madrigale - Adulain - Macinale - Forense - PostApritore
265 - Dodecabrullo



27 Nembonume 266 - I Sindar vengono chiamati al Grande Concilio

Sindar che viaggiate per tutta Ardania. Fratelli che in cuore, lontani o vicini al Doriath, tenete sopra ogni altro valore il vostro sangue Elfico di Sindar. Ascoltate il richiamo della Foresta. Per il calare del sole del 29 Nembonume è stato deciso l'inizio del Grande Concilio, che vedrà riuniti, dopo tanto tempo, i Sindar di Tiond e i Quenya di Ondolinde per discutere degli eventi passati e presenti e in vista di quelli futuri. Tutti voi siete invitati a partecipare. Una antica alleanza sta risorgendo nel Doriath, e questo evento ne sarà il sigillo. Tiond attende i Fratelli. Jerzat, Haran en'Tiond

Jerzat, Haran en'Tiond

25 Nembonume 266 - Editto Ufficiale

I Consoli riuniti a porte chiuse hanno deciso le seguenti nomine: -a causa di problemi personali il Prefetto del Pretorio Kivan viene sostituito dal Pretore Alaron che diventa da oggi generale della XIIIma Legione -in base al valore dimostrato in battaglia e per meriti di fedeltà agli ideali Imperiali viene nominato Tribuno Militare della XIIIma Legione Nazhak che da oggi acquisirà i diritti e i doveri di un militare -per meriti civili e per devozione alla causa imperiale viene formalmente sosituito il legato Haji con la nuova ambasciatrice Domitilla Decia che avrà anche il compito di avvicinare nuove reclute e nuovi cittadini alla causa imperiale -viene espulso dalla Legione il Sacerdote Gorash per motivi che non verranno qui annunciati -viene ufficialmente invitato il Patriarca Vargut a partecipare alle sedute del Senato con la carica ad honorem di Senatore Egli potrà discutere di qualsiasi politica in seno al Senato è avrà diritto di voto a condizione che qualsiasi decisione del Senato imperiale sia riconosciuta legittima dalla Sacra Chiesa di Ardania sempre nel rispetto delle convenzioni e dei Concordati della Chiesa Il patriarca avrà inoltre il permesso di organizzare insieme ai Pretori Militari un corpo di sacerdoti che dovranno militare nella sola Amon e che avranno il dovere di intervenire contro gli eretici e contro i nemici NON politici, questo gruppo potrà essere guidato dal Paladino Drell Van Reld qualora accettasse questo onorevole compito -viene ritirata la taglia su Redual Asterot per cessate ostilità e viene revocato il bando per meriti di guerra e riavvicinamento alla causa imperiale. Egli potrà entrare ad Amon e dovrà essere trattato con rispetto -vengono banditi tutti gli eretici ufficialmente riconosciuti dalla Sacra Chiesa di Ardania -viene invitato il Barone Sitalk alla carica di Governatore di Eracles con l'impegno di organizzare un gruppo di numero massimo di 5 elementi che avranno il grado di Legionari di Frontiera. La Legione di Frontiera avrà il dovere di pattugliare i confini imperiali occidentali e elargire su richiesta i permessi di soggiorno per gli elfi -viene dato ordine agli architetti e ai fabbri Imperiali la ricostruzione di Amon per una spesa totale di 3 milioni di corone. Essi hanno ricevuto l'incarico di ricostruire i negozi e sistemare alcuni edifici considerati pericolanti fra cui le Domus ad Amon -viene consegnato al neo Prefetto Alaron e al Tribuno Nazhak l'incarico di gestire e organizzare gli stipendi dei legionari Cosi è al volonta dei Consoli

Consoli dell'Impero di Amon

24 Nembonume 266 - Indetto Grande Concilio del popolo Sindar e Quenya,al calar del sole,29 Nembonume

[Un messo quenya appare silenzioso dinnanzi al trono di Tiond, accompagnato dai cacciatori sindar, si inginocchia e tende la pergamena al Re] Aiya Jerzat, Ho motivo di credere che il Doriath sia di nuovo in serio pericolo, demoni e strane spie attaccano Ondolinde, da quando la prima volta abbiamo posto i nostri occhi su di una strana pietra recuperata nelle giungle delle terre selvagge. Strani sogni turbano le nostre notti, visioni di un ombra che circonda tutte le terre degli elfi, un'oscurità che è la negazione stessa della Luce, in grado di annullare il brillio del Sacro Tulip. Non so se ti sono giunte voci a riguardo dai tuoi cacciatori, non mi è permesso spiegarti tutto in questa missiva, non sarebbe saggio, invito dunque tu ed il tuo popolo a tenere concilio con la popolazione di Ondolinde nel Sacro Tempio di Earlann, questo venerdì. Fa in modo che più elfi possibili siano presenti, questo incubo trae la sua forza anche dalla segretezza in cui è stato avvolto.

Ilinsor Foglia d'Argento,Regina di Ondoline

24 Nembonume 266 - Concordato tra Amon e la Sacra Chiesa di Ardania

Ieri alla 19esima ora una Delegazione della Sacra Chiesa di Ardania, capeggiata dalla figura della Matriarca di Awen Melshir, dal Patriarca di Crom Vargut e da altri esponenti della Chiesa si è recata ad Amon dovè è stata accolta dalle massime rappresentanze dell'Impero nella figura dei Consoli Valorium e Tuzzis, dal Pretore Militare Alaron e dal GuardiaSigilli Domitilla Decia. Dopo discussione in merito agli ultimi avvenimenti che hanno visto come contorno la Guerra tra Amon e Hammerheim si è proceduto a stilare un concordato che prevede quanto segue: -la Chiesa si impegna a rimanere neutrale a qualsiasi conflitto di natura temporale tra Amon e Hammerheim, essendo due città entrambe con credenti e fedeli alle divinità umane legalmente riconosciute -Amon si impegna a cacciare e perseguire secondo le leggi della chiesa gli eretici che la Chiesa porterà all'attenzione del Senato -Amon ribadisce la sua posizione di NON riconoscimento del gruppo conosciuto come le Ombre e ne dichiara tali membri non accetti nella Città di Amon -Amon richiede ufficialmente che nell'Impero le funzioni ecclesiastiche siano epletate dal Patriarca di Crom Vargut e che risieda ad Amon permanentemente un gruppo di inquisitori e paladini che dovranno coordinare le operazioni di polizia con il Pretore Alaron, operazioni che siano volte alla salvaguardia dei cittadini e alla sicurezza della città contro le Ombre di Ardania Cosi è deciso [Stemma del Senato Imperiale] [Sigilli vari di rappresentanza]

Cronache di Ardania

21 Nembonume 266 - Una strana Eclisse

Ieri pomeriggio una strana eclisse ha oscurato il cielo di Ardania per qualche attimo ... un evento raro che non succedeva da tempo . Tutto sembrava tranquillo ma qualcosa deve essere giunto insieme a quell'eclisse ... Nei fiumi di Hammerheim pesci carnivori mutati uscirono dalle acque attaccando i pescatori ... a Deanad i morti si risvegliarono ... Nel Doriath frenetici centauri invasero le vie commerciali che si estendono tra Tiond e Rotiniel ... Ma sarà tutto finito con l'eclisse di ieri ... possiamo solo sperarlo...

Sartorius , custode delle sacre scritture

20 Nembonume 266 - Ombre della foresta in cerca di sapere

* dai Discorsi nelle locande di Ardania *
E' proprio strano , in questi giorni vedo moltissimi druidi girare per la città in cerca di strane informazioni , che sia successo qualcosa ...

Ginson

18 Nembonume 266 - Riunione della Milizia

*il messaggio viene appeso in ogni bacheca della citta' e nei dintorni delle proprieta' di hammer* A TUTTI I MILIZIANI DI HAMMER E' stata indetta per il giorno 19 di questo mese una riunione della milizia per fare un po' di chiarezza sui alcuni punti che stanno molto a cuore a noi e al reggente. Siete pregati di partecipare TUTTI a questa riunione che si terra' alle ore 9.30 nel castello della citta. Miliziani vi ricordo che questa non e' una richiesta di parteciapare ma un ORDINE! Chi non potesse venire.causa impegni imprevisti,e' pregato di contattare il Generale Andrew,oppure noi Guardie Reali. Chi non si presentera' a questa riunione verra' espulso dalla milizia e dovra' dare spiegazioni direttamente al Reggente di questo comportamento Sigillo Imperiale

Richard Scarrone

17 Nembonume 266 - Da un FASCICOLO DELLA MILIZIA DI ROTINIEL

RICERCATO IL PIRATA CHIOMAFUOCO
Riporto gli avvenimenti accaduti alcune lune fa.. In principio i pirati invasero la nostra ridente cittadina.. Erano alcuni cittadini sulla nostra spiaggia piu' bella e frequentata,quando all'improvviso tre galeoni sbucarono all'orizzonte,dei quali uno separatosi dagli altri,si avvicino' alla spiaggia..Tra lo stupore e il terrore dei cittadini il litorale fu invaso da innumerevoli pirati..
Le donne portarono i bambini in salvo,mentre gli uomini si armarono e si prepararono all'attacco.Mentre i pirati iniziavano a saccheggiare le botteghe e le locande della citta' gli uomini e gli elfi di rotiniel cercavano di arrestarne l'avanzata;ma i pirati erano troppi,messa a fuoco e fiamme la citta' molti di loro riuscirono a raggiungere il galeone.Molti altri morirono per mano della valorosa milizia.Nella Galea che si era allontanata di pochi piedi dalla spiaggia si festeggiava e si beveva,ma una scialuppa,una piccola imbarcazione prese il largo e si avvicino' alla costa..Davanti ai cittadini stremati dalla battaglia un elfo telero di bell'aspetto,ad un tavolo elegantemente apparecchiato sull'imbarcazione,degustava pesce e vino della zona..Aveva lunghi capelli rossi legati dietro la nuca..e uno dei suoi occhi era coperto da un bendaglio.Cosi' dopo un breve scambio di battute finalmente i teleri scoprirono chi fosse il bell'elfo..Era Chiomafuoco,leggendario pirata re dei mari Elfi ci...cosa l'avesse porta to a rotiniel era un mistero,forse soldi..infatti impose una tassa alla citta',un'alta somma di denaro per far allontanare definitivamente le sue galee.I teleri subito rifiutarono ma un uomo di Hammerheim,Nigel Konradin si allontano' dal gruppo..e tornò poco dopo con in mano un grosso sacco..Chiese a Chiomafuoco di Salire a bordo:il pirata intui'..
Sir Nigel gli consegno' la somma di denaro..
Mentre l'imbarcazione si ricongiungeva alla galea,Sir Nigel tornava a terra,dove lo avrebbero accolto di cattivo muso i cittadini di Rotiniel,che subito l'avrebbero cacciato e bandito.


LIBERAZIONE DEL TEMPIO DI EARLAN
Erano in sede di consiglio le varie autorita' di Rotiniel ,quando nella sala apparve un telero,all'apparenza un pescatore:grido' ai funzionari che Chiomafuoco era tornato:attaccava ad ovest...il tempio di Earlan..divinita' ai teleri cara..patrona della citta'..da cui la pesca e la vita di Rotiniel dipendeva.Cosi' i teleri carichi di vendetta ed ira,con gli arieti e le catapulte pronte alla battaglia,si incamminarono verso occidente.
Raggiunto il tempio furuno sconvolti da una visione agghiacciante,un migliaio di pirati insudiciavano terra sacra e circondavano l'edificio..
La battaglia fu cruenta e sanguinosa ,ma i nostri riuscirono ad avere la meglio.Si introdussero nel tempio: vi trovarono Chiomafuoco,seduto sull'alta boa del serpente marino.Sorrideva,pensava di avere la meglio lo stolto.Era un imboscata,i nostri furono circondati da piu' di un centinaio di pirati che si erano nascosti nelle stanze del tempio.Ma per i banditi non ci fu niente da fare furono sterminati.Cosi' Chiomafuoco,vistosi sconffitto saltò sulle mura del tempio che davano sul fiume e si getto' in acqua.Sulla riva del fiume,lo attendeva una piccola zattera con la quale si allontano' tranquillamente verso la foce,nella quale era ormeggiata una delle sue galee.
Mentre i cittadini di Rotiniel liberavano il tempio,solo il Sommo Xell intui'la via di fuga del pirata e si diresse verso la foce.Xell intimo' al pirata di allontanarsi:Chiomafuoco si sarebbe allontanato comunque.Non era riuscito a trovare cio' che cercava,le lacrime di Earlan,preziosissima reliquia conservata all'interno del tempio..
Le autorita' in questi giorni stanno decidendo come intervenire contro il pirata Chiomafuoco,che Earlan protegga il nostro popolo e che la sua e la nostra vendetta lo travolga come un maremoto

Lianis Flea,Milizia di Rotiniel

17 Nembonume 266 - La Battaglia di Seliand

Quest'oggi una imprevista battaglia si e' consumata presso la provincia di Seliand. La notizia di un raggruppamento di forze nella citta' di Amon, aveva messo all'erta le autorita' di Hammerheim nella tarda mattinata. Raggruppati miliziani, maghi dell'Accademia delle Arti, e difensori della fede della Sacra Chiesa di Ardania, il Re Oskatat ha guidato il gruppo formatosi presso Seliand. Sul luogo un viaggiatore ha informato i protettori dell'impero che Amon aveva stretto alleanza con l'eretico Ali' Kall. Le forze di Amon non si fecero attendere a lungo, sferrando il loro attacco in modo scomposto e disordinato. I nostri miliziani e i paladini della chiesa, senza alcuna difficolta', tenevano testa ai loro guerrieri, mentre i maghi operavano, in completa tranquillita' dalle retrovie, i loro misteriosi incantesimi. Le perdite dell'impero furono pochissime se non nulle, mentre Amon, a seguito della perdita dello stesso Console Tuzzis, realizzava la disfatta totale. L'eretico Ali' Kall e' stato l'ultimo nemico a cadere, ormai solo per la caduta dei Legionari di Amon o per la loro fuga. Ancora una volta Hammerheim ha trinfato e con essa la Sacra Chiesa sugli eretici.

Cronache di Hammerheim

17 Nembonume 266 - Le Gloriose Legioni Marciano su Seliand

Popolo di Amon, Cives dell'Impero ascoltate Come da tempo avete avuto modo di sentire quello che temevamo è purtroppo avvenuto La Vile Hammerheim aveva da tempo pianificato la Conquista di Amon nel mentre che il vecchio Asterot rimaneva , forse volutamente , all'oscuro dei piani di battaglia. Messi della Vile avevano già raggiunto i riservisti e la milizia e accordi di spartizione della NOSTRA TERRA erano già stati siglati con l'Accademia di Magia, con la Chiesa e con alcune istituzioni del Martello di Fuoco di Drell Van Reld I piani della battaglia che sono stato scoperti con abile manovra dalla nostra rete di spie e informatori prevedevano un attacco diretto alla Capitale che avrebbe avuto origine dalla Cittadina di Seliand La data di quest'attacco era oggi! I nostri esploratori infatti hanno subito rilevato un ammassamento di truppe a Seliand, con alcuni alti esponenti tra cui il Pontefice Aral Caladan, il reggente della Vile Oskatat, Astandir Enderel dell'Accademia e con grande dolore e rabbia da parte di coloro a cui avevamo dato ospitalità Vargut e Drell van Reld. Pur contando un rapporto di forze nettamente schiacciante una legione composta da valorosi ha deciso che MAI e poi MAI il nemico avrebbe bagnato col sangue la terra della NOSTRA PATRIA e con l'ardore nel cuore hanno marciato contro Seliand prima che il nemico potesse fare un solo passo avanti Consci di una sicura sconfitta i valorosi guidati dai Consoli e seguiti da Cives valorosi hanno impegnato il nemico in quel di Seliand. La battaglia è stata cruenta e subito molti legionari sono caduti con la spada in pugno e con lo scudo sul petto mentre alcuni miliziani sono stati trovati a terra colpiti alle spalle mentre fuggivano. Alla fine però la massa schiacciante del nemico è riuscita subdolamente a spegnere le vite di questi giovani eroi Oggi Popolo di Amn e gente dell'Impero, non è un giorno di lutto ma dobbaimo gioire. Il nemico ci teme, ha fatto alleanze con chiunque pur di ottenere la salvezza e sopratutto Seliand è adesso un campo di cadaveri, il sangue di gente di hammer è stato versato su terra di Hammer Gli spiriti dei nostri eroi tormenteranno gli abitanti. Che sia di monito a tutti voi, siate fieri dei Vostri Fratelli e Sorelle caduti sul campo di battaglia quest'oggi perchè io vi prometto che finchè questo mio corpo avrà vita combatterò sempre al vostro fianco per difendere la mia patria, la NOSTRA patria!!

Console Valorium Darkbane

13 Nembonume 266 - Ritrovamento di un cadavere

E' stato ritrovato un Cadavere di un vecchio nella spiaggia di Rotiniel . I cittadini non credono sia stato ucciso per una rapina , poichè sono stati ritrovati dei sacchi colmi di denaro e dei biglietti di traghetto per Hammerheim e Helcaraxe. Sembra che l'uomo si sia chiamato Osvald , come scritto sulla sua cintura...

Tomas, Guardia di porto di Rotiniel

12 Nembonume 266 - Torneo di Arti Arcane

La cittadinanza di Hammerheim è lieta di annunciare a tutte le genti di Ardania la sfida di Arti Arcane e magiche. Codesta tenzone verrà effettuata su due prove,una di combattimento e una di abilità nel comporre misture magiche. Sono invitati tutti coloro che si adoperano in questi studi. Il torneo verrà suddiviso in due categorie e sarà disputato presso la Capitale,tutti possono partecipare.I premi saranno in denaro ed oggetti magici. Le inscrizione termineranno tra una settimana a partire da oggi.

Banditore di Hammerheim

11 Nembonume 266 - Strani mercanti

Sembra che in questi giorni in Ardania girino numerosi mercanti d'antiquariato ... ma cosa cercheranno ? Saranno almeno sei mesi che questo genere di Tratta non era sulla bocca di tutti ...

* rumorosi discorsi nelle locande di Ardania *