Dal 2001, probabilmente il miglior gioco di ruolo online





Seguici su Facebook!

Votaci su GDR-online.com

hit counter

Votaci su UOShards

  Untitled Document

In questo manoscritto io lascio la Conoscenza dei fatti, delle persone e delle forze celesti che agirono in Ardania da quando iniziai ad interessarmi di questi affari fino ad oggi, giorno in cui gli Dei stanno per chiamarmi a render conto del mio operato. Un unico augurio lascio al lettore: che possa trovar utile cio' che su queste pagine e' vergato, poiche' la storia e' nuova solo se mai ci si volta a guardare quel che alle spalle si e' lasciato.

E' in questo mese che si diffonde nei territori elfici di Rotiniel una nuova e misteriosa malattia: la Draconite. Tale malattia, accompagnata dall'apparizione di un misterioso Drago rosso sangue nei dintorni della città portuale, si manifestava con la comparsa di artigli alle mani e di squame su tutto il corpo. Alcuni morirono, altri resistettero tenacemente aggrappati alla speranza. Tutti cercavano una cura, invano. Il Senatore Orcam e l'Ammiraglio Isilmathar, con il benestare dei Sovrani si preoccuparono di avvisare i regni vicini. La città fu messa in quarantena ed il morbo evitò di diffondersi nel continente. Come se non bastasse il Drago Rosso assaliva gli abitanti e gli animali al fine di procacciare il cibo per i propri pargoli. Ma le nubi nere non si estendevano solo su Rotiniel. Dall'altro capo del mare centrale, ad Hammerheim, il Comandante della Milizia Hangius e il Giudice Imperiale Charis organizzarono la presa del potere Imperiale in nome della libertà del Popolo. Sostenuti da una parte della popolazione civile e militare dell'Impero e dalla fratellanza dei Corsari Scarlatti guidati da Gibberish Driftwood, dichiararono decaduto il potere Imperiale di Grifis, allora manifesto con la reggenza dell'Ambasciatore Harlock Konradin. Dopo un primo momento di sbandamento i sostenitori del Governo Imperiale di Grifis, "lealisti" della Corona, si riunirono al Palazzo Reale sotto la guida del Reggente Konradin, dei Gendarmi, del Generale Fergus Rhaylith e del Ministro Berlenzio Stormsailor. Si vocifera che strane navi provenienti dall'oltre mare alimentassero le riserve alimentari lealiste. Amon ed Helcaraxe per il momento stavano a guardare. Nella stessa Amon avviene un cambio ai vertici. Il Console Andrew abdica in favore di Fawen Bruzzanot che si affianca al Consolato il Prefetto Brutus. Helcaraxe invece celebra lo Jol, la festa di inverno. Fiumi di birra gelata e ottima zuppa di troll furono la base di questo magnifico evento. Ad Ondolinde uno strano e insolito ospite passeggia per la città. Uno Djaredin, sotto "sorveglianza speciale" per essere interrogato su alcuni avventimenti che interessano sia il popolo alto, sia il popolo del sottosuolo. Torak Bergrand, Morgat di Djare è il primo Djaredin ad entrare a Ondolinde. Evento interessante invece coinvolse la neonata comunità di Ceoris, venne organizzato un torneo che servì ai più per distrarre la propria attenzione dalla violenza che imperversava nel mondo.

In quel di Amon finalmente è giunta l'ora delle celebrazioni per l'insediamento del nuovo governo. La cerimonia prevede il giuramento per i nuovi Consoli dinnansi la Lex Amoniana. Intanto ad Hammerheim prosegue senza sosta lo scontro tra Lealisti e Ribelli. L'Imperatore Grifis, tornato di recente dal suo viaggio trova la città in subbuglio ed insieme ai suoi sostenitori cerca di riportare l'ordine con l'unico mezzo disponibile: la forza. Invitato dallo Jarl Barone del Nord Claus Von Kessel, viene accusato di aver sottratto ingenti quantità di materiale dall'Accademia delle Arti Arcane. Verrà imprigionato nella Torre dello Jarl ad Helcaraxe. L'ambasciatore Konradin prosegue la sua Reggenza. Dopo una prima vittoria i Lealisti subiscono due pesanti sconfitte che di fatto rendono inutile ogni resistenza. L'Imperatore Grifis muore nell'ultima battaglia. Mentre i Ribelli festeggiano i Lealisti organizzano la fuga da Hammerheim con due navi di fortuna. Un nuovo Impero sorge sulle ceneri del Vecchio. Il quindicesimo Forense 269 Hangius di fatto è Sovrano delle Westlands. A Rotiniel intanto una speranza sembra farsi via nei cuori dei "Mezzidraghi". Una donna, Drow, sostiene di avere la conoscenza per liberare i malati dal morbo che nel frattempo si è diffuso, colpendo alcuni cittadini di Amon e alcuni nani Djaredin e persino qualche affiliato delle Lame Silenti e cultisti di Luugh. La cura verrà data solo a patto di consegnare delle donne da sacrificare al Dio Luugh. Rotiniel rifiuta l'offerta ed il morbo persiste.

In Macinale la pace sembra essere tornata in Ardania. A Ondolinde viene incoronato il nuovo Haran, Vanadis Leuconoe, mentre ad Hammerheim vi è l'incoronazione ufficiale dell'Imperatore Hangius e la nomina dei nuovi ministri. Stessa cosa avviene a Ceoris dove vengono ufficializzate le cariche della piccola comunità. Rotiniel intanto rende onore al suo più illustre concittadino. Merlot, artigiano della Perla, a cui viene dedicata una enorme statua dinnanzi la locanda "la regina ubriaca" nella zona portuale della città. Amon festeggia il mese di Macinale con una grande celebrazione in onore di Althea. Canti e Cerimonie religiose sono all'ordine del giorno.

In Adulain la nuova Hammerheim vede la salita al trono di Charis, già compagna dell'Imperatore ed ora, in seguito ad un periodo di purificazione voluto dal Sacro Concilio, Imperatrice delle Westlands. A Loknar intanto viene festeggiata l'inizio della primavera. Alla modesta cerimonia indetta dal Connestabile partecipano persino i Druidi con la persona del Gerofante Gilbert Mallorn. In Ondolinde invece per volere dell'Haran Vanadis, si rende onore alla Dea Beltaine con grandi cerimonie alle quali partecipano attivamente anche i cittadini di Tiond. Rotiniel festeggia finalmente il debellamento del Morbo "draconite". Una cura è stata trovata ed anche la causa è chiara: pare che qualcuno abbia di proposito inquinato le acque dei laghi intorno Rotiniel per causare il morbo.

In questo mese vi sono ancora grandi festeggiamenti. Amon, con la Benedizione del Gran Maestro dei Cavalieri dell'Alba e Guardinani del Tempio Hickaru Phoenixflame, da avvio alla Grande Giostra in onore di Awen che prevede Cerimonie religiose, Rappresentazioni Teatrali, gare di poesia, di abilità con le armi, tornei che per quattro intensi giorni riempiono le strade di gente da ogni parte. Terrificanti notizie giungono invece dall'est. Sembra che il regno degli orchi sia stato nuovamente unificato sotto la guida di un solo capo. Il potentissimo Re degli orchi, dal nome sconosciuto, semina terrore in tutte le Terre Selvaggie mantenendo per ora un atteggiamento difensivo. Gioia e giubilo invece per il ritorno su questa terra di un grande eroe dei tempi antichi. Nella fortezza del Sacro verbo, il rozzo paladino Magnus di Crom richiama alla vita il Bianco Paladino Ulrich Farsyu. Il procedimento usato per questo miracolo è ancora un mistero.

E' in questo mese che nuovamente Amon cambia veste. Il Console Fawen Bruzzanot si dimette dalla carica. Il Console Brutus decide pertanto di affiancarsi un nuovo collega. la scelta ricade su Khain Aurosum. Nel doriath continuano gli screzi tra Ceoris e le città elfiche. Rotiniel sembra essere l'unica a guardare con non troppo disprezzo la comunità mezz'elfica guidata da Araxan e Rhagnar Roach. Nel frattempo nelle Terre del Nord si verifica un grave incidente diplomatico. Il Barone Von Kessel sostiene d'esser stato insultato barbaramente niente poco di meno che dagli Imperatori delle Westlands. Questo evento sarà la base su cui si costruiranno gravi eventi futuri. Voci insistenti corrono portate dal vento. Pare che l'Antipaladino Redual Asterot sia morto. Molti non credono a questa storia, taluni si domandano chi sia stato l'autore del delitto. I Cultisti della Torre Oscura non sembrano comunque risentirne anzi, un gruppo di Cavalieri Neri fa la propria comparsa seminando il terrore tra le genti. Amon Hammerheim ed Helcaraxe vengono attaccate più volte. Ma così come son apparsi i Cavalieri scompaiono nell'ombra. Qualcuno mormora che stiano preparando una grande invasione, ma nulla è certo.

Il mese di Lithe è nuovamente un mese di guerra per il continente umano. Il Regno dei Ghiacci stanco dell'arroganza dei Sovrani dell'Impero delle Westlands ed intenzionato ad estendere a sud i propri confini dichiara guerra ad Hammerheim. Amon si affianca al regno dei ghiacci rivendicano a se il possesso della cittadina di Seliand. Le battaglie si svolgono principalmente dinnanzi al passo dell'Orus Maer, non lontano dalla Fortezza del Sacro Verbo. Dall'ovest corrono voci insistenti su una possibile partecipazione di Ondolinde al conflitto. Nel mentre nel continente elfico attacchi di cultisti di Luugh coinvolgono la popolazione Ceorita. Nel mentre prosegue senza sosta la ricerca delle Sacre Reliquie del Sommo Aral Caladan ad opera dei Cavalieri dell'Alba. Molte reliquie vengono recuperate ma il mosaico è ancora incompleto.

Il Mese di Antedain non presenta particolari sconvolgimenti nell'assetto della Grande Guerra del Contiente Umano. Vittorie e sconfitte si alternano e tutti i contendenti sono sicuri di poter vincere. Nel mentre i Druidi celebrano il solstizio d'estate con una grande cerimonia cui vengono invitati tutti. Per il resto la calura dell'estate inidisce tutti gli eventi lasciando spazio alla pianificazione per i mesi successivi.

Solfeggiante presenta un clima più fresco del mese precedente, favorevole ad eventi mondani d'ogni sorta. Mentre la guerra continua tra l'Impero delle Westlands a cui si affiancano gli Ondolindenori guidati da Vanadis e l'alleanza Amoniano-Helcalarxiana, i Cavalieri dell'Alba mantengono l'ordine nei territori sconsacrati di Deanad respingendo un'armata di non morti pronti ad approfittare della destabilizzazione causata dalla guerra. L'Ordine druidico celebra l'equinozio e nello stesso tempo si impegna in una fortunosa ricerca che li porterà ad entrare in possesso, a quanto dicono, di un misterioso tomo antico. A Rotiniel si assiste ad un cambio di regnante, Drakko Bremen, affaticato da una misteriosa malattia da cui riuscirà comunque a guarire, abdica in favore dell'Ammiraglio Isilmathar. Lindel è Gran Maestro del Tempio, Adharan Herones diviene Ammiraglio della Flotta. Alla cerimonia parteciparono diverse delegazioni: Djaredin, Cavalieri dell'Alba, Loknariani ed altri individui non meglio identificati. Durante la cerimonia persino alcuni Goblin tentarono di fare irruzione alla festa ma furono prontamente respinti. Nel mentre Loknar diviene meta di strani pellegrinaggi da parte di oscuri personaggi.

Finalmente la Guerra è terminata. L'Impero delle Westlands subisce due sconfintte consecutive, una su terra e l'altra su mare. E' la prima volta che i regni umani si scontrano sulle acque. Con la sconfitta Hammerheim perde Seliand, che diviene provincia Amoniana e la foresta a Nord del Trivio, che entra a far parte del Regno dei Ghiacci. I Bandi vengono rimossi da entrambe le parti ma ad Hammerheim la tensione è alta. Voci insistenti parlano di un nuovo colpo di stato da parte di taluni individui che vengono prontamente esiliati dagli Imperatori. Da Loknar, intanto, il Maestro d'Armi Fergus Rhaylith si propone come alternativa al governo Imperiale di Hangius. I Lealisti si radunano per tentare la riconquista. Helcaraxe ed Amon intanto festeggiano la vittoria con grandi cerimonie mentre a Tremec viene indetto un grande Torneo dal Sultano Rasheed Udeen. Ad Ondolinde, sconfitta anch'essa nella guerra contro Amon ed Helcaraxe, fa il suo rientro uno degli espondenti più di spicco dei tempi antichi: Logain el' Elibrath, mentre il Regno di Djare festeggia l'investitura di Bogardan come Djare, Sovrano incontrastato del Regno. Hammerheim intanto vede la successione alla guida della Diocesi da parte di Amonosis, che sostituisce l'anziano Kritos Silis. L'Ordine dei Cavalieri dell'Alba intanto completa la raccolta delle Reliquie del Sommo Aral Caladan.

Nembonume è il mese in cui riprendono le ostilità in tutto il mondo conosciuto. Hammerheim è minacciata dall'Armata Lealista, a cui viene interdetto l'accesso ad ogni territorio imperiale. Il Generale Fergus Rhaylith decide di passare all'azione. Ospitati dal Mago Yuhuang, proprietario di Forte Fenice, le Armate Lealiste si tengono d'apprima sulla difensiva. A Metà del mese le armate Imperiali sferrano un attacco massiccio ma vengono prontamente ricacciate oltre il ponte in direzione Nosper. Ormai allo sbando l'esercito Imperiale si ritira ad Hammerheim. Ed è guerra anche nel doriath. Ormai stanchi di dover trattare con un governo a loro ostile, le tre città elfiche ordinano alla comunità di Ceoris una serie di clausole alle quali attenersi. Tra esse, l'abdicazione dei Vir Araxan e Raghnar Roach. Le Clausole vengono rigettate in blocco e gli eserciti congiunti delle tre città assediano Ceoris. La Guerra dei Tre Haran si conclude con la fuga dei ceoriti che non contenti appiccano il fuoco alla cittadina, prontamente salvata dall'intervento delle genti di Rotiniel.

Un nuovo ordine regna in ardania. Le tre città elfiche si accordano per stabilire un nuovo governo a Ceoris. Le trattative sono ancora in corso ma non si dispera. Nel continente Umano invece un nuovo Regno fa la sua comparsa. Dopo la battaglia del Trivio l'armata lealista proclama la nascita del Regno delle NorthWestlands. Tornei e festeggiamenti vari riempiono le giornate dei cittadini del nuovo regno, mentre Hammerheim tenta con sortite varie di rioccupare i territori perduti. Ad Amon vengono indette rappresentazioni teatrali per distrarre le genti mentre ad Helcaraxe si festeggia il solstizio d'inverno con una grande gara di cucina. L'Ordine druidico invece celebra l'evento con una grande cerimonia nel doriath. Ma le minaccie non sono ancora terminate. Rotiniel viene invasa nuovamente da un morbo che inquina le acque e rende irrequieti i ratti che infestano le strade. E' mistero sull'origine di tale calamità. Mentre nel continente umano una antica congrega di streghe fa la sua comparsa seminando terrore tra le genti. Gli eserciti di Amon ed Hammerheim tantano di distruggere la congrega assaltando l'antica cattedrale nel mezzo del lago centrale. E così che l'anno si chiude.

 

 

Copyright 2001-2007 The Miracle Shard. Tutti i diritti riservati.
Sito creato da Omen e Pier.
Mantenuto da TMStaff.