Dal 2001, probabilmente il miglior gioco di ruolo online





Seguici su Facebook!

Votaci su GDR-online.com

hit counter

Votaci su UOShards

  Untitled Document
Hammerheim - Amon - Città e centri minori

Oltre alle due grosse città di Hammerheim ed Amon, vi sono altri centri degni di interesse nel vecchio continente umano:

 

La prima Amon fu edificata proprio sotto i monti Orquirian, intorno a un passaggio nelle montagne che portava i clan orcheschi a riversarsi nelle terre umane. Nel 191 il Re amoniano Agravain e la Legione di Frontiera, persero la vita durante un leggendario scontro con gli orchi e la prima Amon fu distrutta. Per diversi anni fu invasa da clan orcheschi, usurpatori di rovine sempre più decadenti, ed in seguito alla loro ritirata la Vecchia Amon divenne crocevia di gruppi di briganti umani e reietti banditi. Recentemente però l'Impero ha ripreso possesso delle rovine, ricostruendole e ribattezando tale fortezza Forte Agravain.

 

La città di Edorel è racchiusa da mura su due lati, e dal mare e dalle montagne dagli altri due, che ne fanno un luogo protetto e sicuro. Le costruzioni importanti della città sono molteplici, a partire dal palazzo del Re, incavato nella roccia delle montagne che oltre ad essere dimora del Monarca racchiude nei sotterranei delle impenetrabili prigioni. L'edificio dell'Accademia delle Arti, che ora ha perso la sua principale funzione, è situato nella parte sud della città, in un piccolo edificio rialzato, non particolarmente fastoso e interamente costruito in legno, ma con un fascino particolare e mistico. Nella parte nord della città si possono trovare tre ricche miniere, di cui una sopraelevata, e la celebre Piazza del Mercato. Girando per le strade della città si possono incrociano botteghe e negozi di ogni genere: fabbri, falegnami, sarti e molti altri. All'interno delle solide mura sono presenti invece gli alloggi delle guardie e dei manichini d'allenamento.
Fuori dalle mura trovano luogo alcuni campi e fattorie, e diversi appartamenti riservati ai cittadini lavoratori.

Tutto questo pero' un giorno finì... Una cometa infatti distrusse la città di Edorel l'undicesimo Adulain del 267esimo Anno Imperiale.

 

Dopo la caduta di Amon nel 191 una comunità di mercanti e girovaghi del Regno umano, nota ai più come “I Vaghi”, prestò il primo soccorso ai profughi che fuggivano verso est, dando un valido contributo alla riorganizzazione delle forze dello sconfitto esercito della città. Amon, dopo la Battaglia dei Grandi Fiumi, decise di donare un pezzo di terra a questa comunità dove uomini e donne potessero trovare riposo ai lunghi viaggi, scambiarsi le conoscenze maturate, commerciare e poi ripartire. Eracles fu il nome di questo luogo che nel dialetto dei Vaghi, ormai noti come eracliani, significa "Libertà". E' situato sulla sponda orientale dell'Anduvian, e più che un vero e proprio villaggio, si tratta del più grande accampamento eracliano dell'Impero. Gli eracliani sono un popolo di gitani solitamente nomadi, che tuttavia si ritrovano in diversi periodi dell'anno qui a Eracles.

Gli abitanti di Eracles sono celebri per due ragioni: la loro attitudine a viaggiare, anche per anni, e la loro propensione al commercio. Le due attività sono dunque strettamente legate. Può capitare di trovare ad Eracles, che diventa in alcune stagioni una sorta di gigantesco mercato, oggetti bizzarri ed esotici, provenienti dalle terre più lontane. Per queste ragioni l'Impero trova tra gli eracliani i suoi più validi esploratori. Ciò riguarda comunque una piccola minoranza di loro, essendo gli abitanti di Eracles solitamente poco inclini ad accettare qualsiasi autorità. Il loro villaggio, infatti, pur essendo sul territorio della provincia di Amon, gode di una notevole autonomia. Com’è facilmente presumibile tra gli eracliani non vi è alcun governo, semplicemente i mercanti più ricchi e le loro famiglie godono delle migliori condizioni.

 

Ameno villaggio di agricoltori e commercianti, la comunità di Nosper è la più grande della provincia di Hammerheim, dopo la Capitale stessa. Durante la campagna di Re Julian contro le legioni di Surtur, Nosper fu il principale centro di approvvigionamento delle truppe reali di Hammerheim.

Tuttora il villaggio rappresenta un buon posto per soggiornare. Seppur di modeste dimensioni, Nosper offre ai viaggiatori tutti i servizi di cui hanno bisogno, da un letto per la notte al cibo, dalle cavalcature delle fornite stalle all'equipaggiamento. Il villaggio è stato anche teatro di scontri durante le guerre con Amon ed area di quarantena per i malati delle misteriose epidemie che hanno colpito negli anni le terre Occidentali.

 

Sorto nei pressi del brumoso Lago Sareen, il villaggio di Seliand è abitato da una modesta comunità di contadini e allevatori. Il villaggio è stato spesso al centro di grandi eventi, come la Battaglia dei Grandi Fiumi, durante la Grande Guerra, che lo coinvolse o durante le devastazioni della "Bestia", quando fu il villaggio più colpito, tanto da essere quasi completamente distrutto ed i suoi abitanti uccisi. Più recentemente la sua posizione sul confine occidentale dell'Impero ne ha fatto spesso un luogo di scontri ma la tenacia dei suoi abitanti ha sempre permesso al villaggio di riprendersi e prosperare. Gli abitanti di Seliand si caratterizzano inoltre per un terrore atavico e al limite della superstizione per il Lago Sareen, che loro considerano maledetto.

La posizione di Seliand, centrale rispetto al continente umano, lo rende particolarmente frequentato da viandanti e mercanti di passaggio, che spesso si fermano per la notte nella locanda del paese. Questo continuo via vai è la principale fonte di sostentamento dei cittadini del villaggio.

 

Piccolo villaggio della provincia di Hammerheim, situato sulle rive del Faver, vicino al confine con la provincia di Amon. Divenne malauguratamente celebre durante la Grande Guerra, quando, per la scelleratezza dei propri abitanti, il villaggio fu colpito da una terribile epidemia nota come Peste Scarlatta, o "Dono di Vashnaar". Il morbo fu in seguito debellato in tutto l'Impero, ma Deanad non fu più popolata e rimase un villaggio fantasma quale lo troviamo tutt'ora. Ancora oggi, per prudenza o superstizione, poche persone si avventurano volontariamente nelle vicinanze di Deanad. I trovatori narrano che su quel villaggio si posi tutt'ora lo sguardo del Signore delle Tenebre.

 


Il Trivio è la più grande e rinomata locanda del continente umano e rappresenta un obbligatorio punto di sosta per tutti i viaggiatori che si addentrano nei confini dell'Impero. Il suo nome deriva dall' incrocio di tre importanti vie:

-La via principale, che conduce dal Trivio ad Hammerheim, passando per il villaggio di Nosper. Si tratta della via maggiormente utilizzata sia dai forestieri che dalle genti dell'Impero. Essa viene detta "Via del Re" poiché più e più volte è stata utilizzata dai Sovrani di Hammerheim per attraversare l'Impero con il proprio seguito.

-La seconda via per importanza è quella che conduce presso il villaggio di Seliand. Questa strada è denominata "Via Esterna", in quanto da essa è possibile giungere presso i territori di Amon, abbandonando così le terre Occidentali.

-La terza via, che prosegue dal Trivio verso Ovest, conduce alle rovine della vecchia Edorel. Essa viene chiamata "Via oscura", a causa delle numerose leggende e spiacevoli avvenimenti legati a quel luogo nefasto dove sorge la Torre Nera.

Dal Trivio è inoltre possibile raggiungere l’Orus Maer, la catena montuosa che divide le verdi vallate occidentali dalle fredde terre del nord.

 

Edificata in granito grigio fumo, tutt'uno con la catena dell'Orus Maer a cui affida le sue fondamenta, la Fortezza, nota anche come il Monastero, è in realtà la parte esterna di un edificio celato nel ventre della montagna. Una volta oltrepassata la struttura difensiva, un mastio a base quadrata con quattro torrioni agli angoli ed un cortile interno, si accede infatti attraverso uno stretto ponte di roccia ad una costruzione che ospita, al piano più basso, una cattedrale a pianta rettangolare, creata per ospitare, nei tempi passati, le reliquie dei valorosi e le Gemme delle Virtù. Numerose tombe degli Eroi sono state a lungo conservate nei sotterranei di questa Fortezza.

Per lungo tempo è stato la dimora storica dei Cavalieri dell'Alba ma dopo lo scontro con Amon, questi hanno lasciato la struttura in custodia ai Guardiani del Tempio. Attualmente il Monastero è sotto la protezione e le leggi di Amon e resta un importante centro religioso e di incontro per sacerdoti e fedeli di ogni credo umano.

 

Cheshire

Sorta nella Penisola a Sud del Porto di Amon nel mese di Dodecabrullo del 271, la Comunità Agricola di Cheshire è abitata da una modesta comunità di contadini e allevatori. Politicamente Cheshire appartiene all'Impero di Amon, ed è da esso amministrata, ma viene lasciata libera da tasse di sfruttamento e da legionari di guardia per volere del Senato.

La sua posizione più vicina ad Amon rispetto al villaggio di Seliand, il terreno particolarmente fertile ed il clima mite, la rendono una delle principali fonti di grano dell'Impero. Si distingue dagli altri villaggi agricoli per il profondo amore per le coltivazioni e i riti di benedizione dei campi fatti ad Althea nel mese di Madrigale, quando genti da tutto l'Impero giungono al villaggio per onorare la Dea.

La coltivazione più fiorente è quella delle viti, tanto da rendere Cheshire uno dei centri più produttivi per i vini amoniani e ed i suoi vitigni famosi in tutto il mondo.



 

 

Copyright © 2001-2007 The Miracle Shard. Tutti i diritti riservati.
Sito creato da Omen e Pier.
Mantenuto da TMStaff.