Helcaraxe : Saxon Feanor


Saxon Feanor , Jarl di Helcaraxe


Primo Jarl di Helcaraxe non appartenente alla stirpe degli Olkem, Saxon appartiene alla casata dei Feanor, una nobile famiglia di Edorel caduta in disgrazia in seguito alla morte del padre.
Saxon si trovo' ad essere un comune cittadino nella citta' che avevo visto crescere la fama del proprio casato, e Garreth Elcaster, ai tempi Primarca, gli offri' un posto come Sergente della sua Milizia Cittadina, sotto il comando di Gilbert Ridfort.
Dopo 2 mesi di servizio, il vecchio Primarca abbandono' la sua carica per cederla all'allora Maresciallo Ridfort.
Dopo aver abbandonato la carriera militare, Saxon venne nominato Ambasciatore del primarcato e fu cosi' che venne in contatto con Aedfrid Olkem, durante una missione diplomatica nelle Terre del Nord.
La profonda intesa tra i due e l'ammirazione di Saxon verso gli ideali degli abitanti delle terre del nord lo spinse a rinunciare al titolo di Ambasciatore per assumere quello di Generale dell'Armata del Nord.
Furono anni difficili, la guerra tra Edorel e Helcaraxe infuriava e Saxon era combattuto tra affetto per la sua vechia citta' e la consapevolezza di aver trovato in Helcaraxe la propria citta' ideale.
Alla fine prevalse la stima che provava per i suoi concittadini delle lande del Nord, convincendolo a prendere le armi in difesa del proprio Regnante, ma non fu necessario, perche' proprio in quei giorni
Aedfrid Olkem ottenne la decisiva vittoria del Passo del Nord, che costrinse Edorel a firmare un armistizio.
Da quel momento
Aedfrid Olkem e Saxon parlarono molto della gestione del Regno, aiutandosi nelle decisioni e allenando intensamente la propria armata, fino al momento in cui lo Jarl, Aedfrid, decise che la sua vera vocazione era combattere, guidando il popolo del Nord nelle dure battaglie che lo avrebbero atteso: decise quindi di lasciare il titolo di Jarl a Saxon Feanor, assumendo a sua volta il ruolo di Campione dei Ghiacci.
Ora tocca a Saxon Feanor tenere alto il nome di Helcaraxe, amministrando le ricche risorse minerarie della zona e ispirando in battaglia i suoi Fratelli del Nord.