Helcaraxe : Info Citta'

La città di Helcaraxe sorge su di un'isola coperta da nevi perenni nell'estremo nord di Ardania. L'isola è sovrastata da una catena montuosa, tagliata in due da un sentiero scavato nella roccia che collega la città murata a sud-ovest con l'entrata per i sotterranei, con l'avvallamento al centro dei monti che custodisce l'unica sorgente d'acqua dolce dell'isola, e ancora più a nord con la parte di città in cui sorgono il cimitero e, oltre la cinta muraria, la cattedrale di Aengus.

Oltre la porta occidentale si trova il villaggio Kaek Valdar, che prende il nome dall'ultimo Jarl della valorosa stirpe dei Valdar che governò la città fin dalla sua fondazione.

I sotteranei di Helcaraxe sono un'ampia grotta naturale che si estende molto in profondità sotto le montagne al centro dell'isola. Oltre ad ospitare la più grande ed importante miniera di Ardania, accoglie anche varie strutture ed edifici per l'estrazione e la lavorazione di minerali, nonchè una locanda e un ostello per i minatori e l'unica banca della città, la tesoreria reale e il tribunale.

La fauna dell'isola è costituita prevalentemente da creature uniche, introvabili da altre parti di Ardania se non, in rari casi, nelle terre del nord. Molto diffusi sono lupi bianchi, linci delle nevi, trichechi e serpenti dei ghiacci, cacciati dalle genti del nord per procurarsi pelliccie e carne. Tuttavia le pelli più ricercate sono ricavabili dai possenti orsi polari, dal cui spirito i feroci guerrieri berserker traggono il loro potere. Inoltre varie creature ostili, e in molti casi partiolarmente potenti, infestano l'isola. Un nutrito accampamento di orchi è celato nel cuore della catena montusa al centro dell'isola, mentre un villaggio di troll dei ghiacci è abbarbicato sulla costa nord. Esemplari di entrambe le specie sono spesso cacciati e uccisi da gruppi di intrepidi cacciatori per le loro pelli particolarmente dure e facilmente lavorabili. La difficoltà di procurarsele e la loro indubbia qualità fa di loro materie prime particolarmente pregiate e ricercate fra i sarti e i pellicciai di Helcaraxe.

La baronia delle terre del nord costituisce una recente conquista di Helcaraxe. Essa copre quasi per intero l'area delle terre del nord, fatta eccezione per il villaggio del picco dell'aquila, considerato un protettorato, e la piana attraverso cui si accede ai possedimenti druidici. Le torri costruite sullo stretto passo dell'Orus Maer che attraversa le monatgne meridionali sono la prima difesa del regno contro gli attacchi provenienti dal continente.

Le terre del nord, sebbene colonizzate dal popolo dei ghiacci, sono ancora selvagge e altamente perciolose per gli incauti o i viaggiatori solitari. Ospitano infatti un gran numero di mostruose creature ostili e spesso di natura magica, oltre che alla ordinaria fauna che ha molto in comune con quella dell'isola di Helcaraxe, a causa delle simili caratteristiche che accomunano i due luoghi.



1 Case Cittadini 10 Castello dello Jarl
2 Rovine di Aengus 11 Tinker e Provisoner
3 Cimitero 12 Arcolaio
4 Campi Agricoli 13 Cantiere Navale e Ticket per Traghetti
5 Entrata sotterranei di Helcaraxe 14 Pescatore
6 Tempio di Aengus 15 Fabbro e fucina
7 Pellaiolo e Mulino del Panettiere 16 Locanda e Ostello
8 Macellaio e Stalliere 17 Sala Allenamento
9 Provisoner 18 Carpentiere