Hammerheim : Re Grifis
Grifis Re di Hammerheim



Nonostante la giovane età Grifis possiede grandi capacità come stratega sia in guerra che nella politica, capacità che l'hanno portato a conquistare il trono di Edorel. Abile spadaccino, viene spesso scambiato per una fanciulla, i lineamenti dolci, la carnagione chiara, gli occhi color del ghiaccio, i lunghi capelli argentati ed il fisico snello e slanciato mostrano una bellezza estranea alla razza umana a cui appartiene. Uomo di grande carisma ed estremamente ambizioso, orgoglioso oltre ogni limite, dall'intelligenza luciferina, la personalità fredda e calcolatrice gli rende difficile intraprendere rapporti umani, che vengono sostituiti appunto da una distaccata diplomazia che preferisce all'amicizia.
Grifis nasce nel mese Nembonume dell'anno 248 da una famiglia povera di HammerHeim. Il padre contadino possedeva un piccolo campo poco fuori la città. Vive l'infanzia come uno dei tanti bambini della capitale, tra i vicoli e i giochi persi nell'atmosfera epica che pervade la città. Durante i primi anni dell'adolescenza però dimostra una profonda angoscia ed insofferenza nei confronti della vita misera che lui e chi lo circonda portano avanti.

L'odio nei confronti della situazione di cui si era reso conto lo portò ad assumere un comportamento freddo e distaccato dalla realtà che viveva quotidianamente. Durante questo periodo Grifis sviluppa una smisurata ambizione che lo seguirà fino al raggiungimento del suo obbiettivo, il castello di HammerHeim diventa simbolo di questo sogno, conquistare un regno. Durante un freddo inverno la famiglia di Grifis vive una pesante crisi, il campo non aveva dato frutti nella stagione precedente, ed il padre trovandosi in un vicolo cieco decide di abbandonare la vita. Sua madre invece tramite la prostituzione riesce a guadagnare pochi denari per lasciare la città in cerca di fortuna. Grifis resta solo nella capitale, a dargli la forza di continuare è il suo sogno, ed è la notte prima di abbandonare la città che trova la sua ormai leggendaria spada "Lama del Falco Bianco". Lasciata la città intraprende la carriera di mercenario, lavoro necessario per pagare i libri da cui trae nozioni di vario genere, dall'anatomia umana e non, alla strategia, informazioni esercitate immediatamente sul campo. Maturati i tempi, Grifis decide di fondare la Compagnia del Grifone insieme a coloro che si erano rispecchiati nei suoi ideali. Si distinguono in diverse battaglie, difendendo le città da molte invasioni, notevole è il loro intervento nella prima guerra razziale sotto pagamento dell'impero. In seguito Grifis, un tempo alleato di Ridfort diventa suo nemico.

Le abilità politiche del nuovo Re di Edorel lo portano alla vittoria e quindi alla conquista della città. In seguito la necessità di rafforzarsi porta Grifis a unire il proprio regno con quello di HammerHeim, affiancandosi come re al reggente già presente in HammerHeim Oskatat, in seguito venuto a mancare quest ultimo Grifis guadagna la carica assoluta di Imperatore, come unico e solo sovrano del neonato Impero dell'Ovest, nato dall'unione delle terre di HammerHeim e di Edorel definite Westlands.