Hammerheim : Usi , Costumi , Religioni
Grifis , Imperatore di Hammerheim



SULLE RELIGIONI UFFICIALI

Le religioni la cui pratica è consentita, sono quelle appartenenti al Panteon umano, con alcune eccezioni di seguito riportate.
- I riti pagani relativi ad Arké il creatore degli Dei, sono ritenuti pratiche cabalistiche, ma essendo parte delle credenze popolari sono tollerati. Non potranno essere erette strutture in onore di Arké.
- I riti pagani che hanno come fondamento la venerazione di Nyp il creatore del mondo, e Restda la prigioniera, sono da tenersi in forma strettamente privata. Per il motivo di cui sopra essi sono comunque tollerati. Non potranno essere erette strutture in onore a Nyp e Restda.
- Lo stato delle Westlands, incentiva i culti di: Crom, Althea, Aengus, Awen, Danu e Oghmar. Queste divinità, possono essere professate pubblicamente, ed i templi preposti alla loro venerazione, saranno protetti dal corpo di guardia dello Stato Regio.
- Il culto della divinità oscura Vasnhaar, è assolutamente proibito in tutte le terre delle Westlands. Per il trattamento dei colpevoli si prende ad esempio la vecchia legge Imperiale che recita: “Nell'A.I. 218 Re Julian vietò il culto di Vashnaar; come pena scelse la morte, a mezzo di lapidazione in pubblica piazza per chi fosse solo minimamente sospettato di partecipare a riti del genere.”
Per le sanzioni ed il trattamento degli adoratori del maligno, si rilascia tutta la gestione delle singole situazioni, alla Sacra Inquisizione di Ardania. Lo Stato delle Westlands, garantirà la massima collaborazione.
Per quello che concerne le pratiche religiose del popolo elfico, di esse non è permessa la pratica pubblica, ma soltanto il possesso di oggetti religiosi e di fede, ad uso esclusivamente privato. Il rispetto per il popolo antico, e la mentalità aperta dello Stato, ne tollera quindi la presenza.
Culti di altre professioni religiose verranno perseguiti, in sinergia con la Sacra Inquisizione, nella maniera più efficace possibile.

SULLA SACRA INQUISIZIONE

Lo Stato Imperiale delle Westlands, riconosce la Sacra Inquisizione di Ardania, come l’Organismo atto a sanzionare e punire i crimini di natura religiosa. Ad esso viene offerta la massima collaborazione, consegnando i prigionieri per questi crimini, o permettendogli di interrogare i sospetti adoratori del maligno. I limiti ed i benefici di questa Organizzazione, essendo un estensione della Sacra Chiesa di Ardania, sono gli stessi già esplicitati per questa. Al di fuori della competenza sui crimini religiosi, l’Inquisizione rimane all’esterno dell’Ordinamento dello Stato Regio.

SULLA CONGREGAZIONE “I MUSICI DI ARDANIA”

Viene riconosciuto al gruppo dei musici di Ardania, l’autorizzazione a mandare un loro delegato nella Capitale delle Westlands. Questo delegato, non rivestirà alcuna funzione istituzionale, ma verrà tenuto a corte come biografo e storico del regno.

SULLA POLITICA RAZIALE

Lo Stato delle Westlands, è multietnico; professa una politica di accettazione e tolleranza per quanto riguarda le diversità razziali. Per la differenza culturale profonda, ed il sistema biologico e vitale distinto e peculiare, il nobile stipite degli elfi non può assurgere a tutti gli incarichi dello Stato. Ad esso sono aperti soltanto i titoli cittadini, nonché le porte dell'Impero, e del suo commercio.