CENNI STORICI

Uno dei primi argomenti che un membro della nostra Accademia è tenuto a conoscere, è la sintesi di come essa sia nata e dei principali eventi storici che hanno contribuito a renderla così importante e popolare. Sebbene consiglio a tutti voi di studiare tale materia sugli antichi tomi custoditi nelle biblioteche imperiali, mi impegnerò qui di seguito a rendere noti, per fili conduttori, i momenti di maggiore interesse.

Non esiste una data precisa che indichi la nascita dell’Accademia delle Arti Arcane; dallo studio di generazioni di storici e seguendo la tradizione popolare, si è deciso di utilizzare come anno primo il settantasettesimo dopo la fondazione dell’Impero.
Archibald Durathor, ovvero colui che un tempo fu Primo Consigliere ad Hammerheim e maestro nelle arti magiche e alchemiche, a seguito dei tristi ed oscuri avvenimenti che caratterizzarono gli anni di dominio del malvagio Zarquon, fu costretto a fuggire dalla capitale per rifugiarsi in quella che ora è divenuta grazie al suo operato la gloriosa cittadina di Edorel. Qui proseguì i propri studi e iniziò a creare le fondamenta di quella che, come già enunciato, intorno all’anno 77 divenne l’Accademia delle Arti Arcane.
Egli ne divenne il Primarca, ovvero la guida dell’istituto e il reggente della città, e guadagnò il rispetto e la fiducia di tutto il Regno; molti furono i giovani istruiti da Archibald o dai dieci Primarchi che furono a capo dell’Accademia.

Al tempo della guerra del Faver Durathor era oramai defunto, ma i dieci Primarchi guidarono i propri allievi in modo tale che anche Edorel poté dare il proprio importante contributo e guadagnarsi onore e fama imperitura.
Altro evento importante degno di nota è il tradimento di Tormod Wardrop, allievo dello stesso Archibald e Sommo Patriarca dopo di lui, che nel folle tentativo di studiare il modo per divenire immortale si trovò con la mente e l’animo totalmente deviati, facendo sprofondare Edorel nel vizio e nella corruzione. Solo la collaborazione di tutti i Primarchi del Magistero e di tutti gli appartenenti all’Accademia ancora non corrotti da Tormod, riuscì a cacciare quest’ultimo ed i suoi seguaci, ripristinando in tale modo l’armonia e lo splendore della città. Questi eventi caddero attorno alla quarta decade del secondo secolo dell’Impero.
Va poi anche ricordata la grande impresa che fu compiuta intorno l’anno 169 dai Primarchi del tempo: essi riuscirono a vincolare l’Infernale Bestia evocata dai maghi corrotti nel tentativo di vendicarsi della città, grazie ad un potente incantesimo e a scanso della vita; la minaccia è tuttora imprigionata, e il segreto di tale sortilegio è sepolto assieme a coloro che lo operarono.
Da ricordare anche l’importante contributo di Edorel nel conflitto passato alla storia come “Battaglia dei Grandi Fiumi” contro le legioni infernali dei Necrarchi ed i loro mostruosi alleati, contributo che poté attuarsi grazie all’aiuto dei guerrieri di Helcaraxe che poco tempo prima supportarono Edorel durante l’assedio mosso dalle voraci creature delle Terre Nordiche.
Nell’anno imperiale 214, grazie al matrimonio tra re Julian e Alyndra, figlia prediletta di Dweomer Arnoux, Sommo Primarca di Edorel, il Primarcato e Hammerheim si fusero costituendo l’Impero; per sancire l’evento, venne costruita una sede dell’Accademia all’interno della capitale, l’Accademia delle Arti di Hammerheim.