Benedizione del Vascello di Amon: "L'Imperatrice"

Dopo diversi tentativi fallimentarli, finalmente il Guardiano del Verbo Kritos e la Cittadinanza di Amon sono riusciti a giungere ad un accordo per organizzare una cerimonia di benedizione del Vascello appartenente alla città di Amon.
In seguito all'arrivo del Guardiano Kritos, la più alta autorià religiosa afferente alla somma Divinità dei marinai, una processione si incammina per raggiungere il porto, ove la nave attende di essere benedetta.


Al porto, un piccolo drappello di cittadini attende di già la processione.


Come sfortuna vuole, un trio di personaggi indesiderati si avvicina a vedere. Tutti e tre mascherati.
Dietro intimazione di scoprire il volto, si rivela Joseph Isilxen, noto eretico bandito da tutti i regni, con due compagni che, conseguentemente, cadono sotto il sospetto di eresia.
Immediatamente tutta la folla si allarma, e chi può invoca aiuto dalle dimensioni parallele.


Come Danu vuole, la minaccia eretica viene eliminata rapidamente, grazie alla rapida fuga dei suddetti, che, forse non preventivando una così massiccia folla, mettono le ali ai piedi, a parte il "povero" Joseph, che cade sotto i colpi del Demone evocato dal Governatore Bizen.
E finalmente, la cerimonia riprende.
In segno di religioso rispetto, i cittadini e tutti i convitati, assistono in riga, in silenzio alle preghiere di benedizione del Guardiano, che invoca l'aiuto e la benedizione della dea Danu sulla nave e sulla città che la possiede.
La nave riceve il suo nome di battesimo:  L'Imperatrice!


In seguito, il Guardiano e tutti i convenuti salgono sul legno amoniano, e viene eseguita una benedizione sul pavimento della nave, con acqua benedetta...


...e sui presenti:


Naturalmente, sono d'obbligo tre evviva alla nuova Nave!


Infine, il console Gawain, a rappresentanza dei convenuti, ringrazia pubblicamente il Guardiano, invitandolo a partecipare al viaggio inaugurale:


E, appena terminato, un drappello si trattiene in città, allo scopo di mantenere lo stato di all'erta, innescato dalla visita indesiderata dei tre sospetti eretici.
Lex e alcuni cittadini e Legionari si incamminano verso la città, mentre il console si attarda a salutare i giovani cittadini avventurosi che, in occasione dell'evento, fanno compiere alla nave il viaggio inaugurale:



Che Danu sia di sostegno e aiuto, e che l'Imperatrice porti ovunque il nome e il potere di Amon!
VALE GLORIA IMPERIS!!!