Il Termine delle Vicende di Thalin

 

E dopo tanto tempo la vicenda del piccolo Thalin è giunta al termine, ma non si può certo dire che sia finita per il meglio nonostante il giovane elfo ora sia salvo.
Giorni fa, l'oramai celebre Grifis fu avvicinato nei pressi dell' oasi di Tremec da uno stregone errante, il quale gli comunicò di aver intravisto una creatura rassomigliante alla descrizione dell'abominio, in cui Thalin fu tramutato dall'oscuro.


Grifis e i suoi uomini partirono per le foreste dei ragni, portando ovviamente con loro la preziosa pergamena ritrovata tempo fa.

Nei pressi della fortezza dei mostruosi Theratan ad aspettarli vi erano un gruppo di malvagi Drow e altre creature del male

che non esitarono ad attaccarli scatenando una cruenta battaglia.
Con molta fatica e rischiando più volte la vita, gli impavidi guerrieri riuscirono finalmente a sconfiggere le creature malefiche e poterono quindi avvicinarsi a Thalin per poter permettere al mago del gruppo di usare i poteri della pergamena.

Non appena quest'ultimo pronunciò la formula l'abominevole creatura venne risucchiata in un vortice magico e sparì...le seguenti ricerche svolte dal gruppo nella fortezza furono vane.
Oramai rassegnati credendo di aver sbagliato qualcosa, gli avventurieri ripresero la via del ritorno.
Ma un messaggero in seguito portò loro la notizia che Thalin era stato ritrovato nei pressi di Ondolinde e, cosa più importante, che aveva di nuovo le sembianze di un sorridente fanciullo!
Il padre, Nailend il fabbro, li accolse come eroi senza trovare parole adatte a ringraziarli

...ma egli non sapeva quale destino stava per abbattersi su di lui...
Grifis e i suoi uomini con la scusa di voler vedere il luogo del ritrovamento per svolgere delle indagini lo scortarono fuori Ondolinde per poi ucciderlo a sangue freddo...


Cosa possa aver spinto un uomo a commettere un tale atto macchiandosi del sangue di un innocente dopo aver compiuto per lo stesso un atto eroico, nessuno lo può sapere se non il diretto interessato.
Ma la risposta, si spera, forse non rimarrà celata ancora per molto...