Ritrovo di divine reliquie

Questi sono i racconti di Lyriner un piccolo elfo di 15 anni che era a caccia di farfalle a nord del Doriath e rese publiche dalla madre , come evento importante , alle locande portuali di Rotiniel ... di fatto la notizia di grande importanza si è divulgata tramite i porti del trivio dei mari (Helcaraxe , Hammerheim , Rotiniel) in tutto il mondo civilizzato ...

Il bimbo si trovava a caccia a nord ovest di Tiond , mai prima d'ora si era allontanato cosi' tanto da casa... quando aveva visto un uomo appiedato , che con un piccone e varie cianfrusaglie come mappe e pergamene si dirigeva nel profondo della foresta...

Il ragazzo incuriosito , un piccolo sindar , con fugaci capacità cominciò a seguirequella persona ...

Avvicinatosi scorse in quei lineamenti parzialmente umani delle orecchie a punta , probabilmente si trattava di un mezz'elfo...

Dopo due ore di viaggio raggiunserò uno strano luogo , immerso nel verde ...

Il mezzelfo era visibilmente compiaciuto della sua scoperta ma parlava una lingua che non era quella di un elfo , daltronde il piccolo non poteva nemmeno sapere se si trattasse dell'umano o di un'altra lingua , ma di fatto non era la lingua "comune".

Vide l'uomo cominciare a scavere in quello che sembrava un piccolo tempio...

Dopo tre ore di scavi egli urlò verso il cielo strane frasi che il piccolo non capiva e estrasse da una tomba che conteneva solo polvere un vaso completamente intatto e che emanava un grande bagliore luminoso...

Cominciò a leggere il piccolo manoscritto rovinato che era sulla tomba...

Poi pero' il bambino spezzando un ramo morto fece spaventare il mezzelfo che scosso e agitato prese il vaso dimenticandosi il manoscritto sulla bara...

comincia cosi' la sua fuga con il monolito


I teologi di Ardania venuti a conoscenza di questa cosa hanno visitato il sito dove giace la tomba e hanno trovato indizi che sia un monolito del Dio delle acque ma essendo rovinato il documento non capiscono se si tratti della Dea umana Danu o del Dio elfico elfico Earlann

...

Tutti sono in attesa di una rivendicazione