Il Terzo Concilio dei Druidi

Il terzo concilio dei druidi

2 Giorno della quercia secondo il calendario druidico

Oggi ,nelle armoniose stanze della casa dei nostri padri, Paranor la bella, si è svolto
il concilio dei druidi.

Grande è stata la gioia di poter di nuovo percorrere i corridoi della nostra storia, ancora piu' grande quella di aver potuto comunicare ai miei fratelli che Paranor ora e tornata a noi definitivamente, i sigilli del tempo sono infranti e con essa le memorie dei nostri padri sono ancora più forti.

Il nostro cuore si è rivolto come prima cosa al fratello Auron che è tornato a Beltaine e le cui spoglie ora riposano tranquille nelle terre benedette del nostro convento, una preghiera e stata inalzata alla nostra madre perchè egli rinasca in una forma sempre beata.
Successivamente i maggiori rappresentanti dell'ordine si sono riuniti nella grande sala dove si sono svolti numerosi dibattiti teologici.

Si e' affrontato l'argomento di rendere note le diverse abilità dell'ordine cosi come i nostri padri ci hanno tramandato nelle memorie della nostra casa.
Presto i druidi a secondo della loro comprensione degli elementi potranno indossare la veste piu' adatta, partendo dalla piu' semplice quella dei guaritori propria dei giovani druidi.

L'argomento principale si e' rivelato essere la questione dell'incomprensione tra la nostra religione e la violenza sui nostri fratelli animali perpetrata da alcuni "sportivi".
Molto si è discusso su tale argomento e ciascun fratello ha esposto una propria esperienza e un eventuale soluzione.

Nel corso del Concilio è accaduto anche qualcosa di insolito poichè il fratello shanks, sparito da tempo, e con grande gioia di tutti ricomparso tra noi, ma visibilmente malato.
Improvvisamente egli e' corso via ed ora provvedimenti sono stati presi.
Al termine del concilio si è tenuto un frugale pasto a base di zuppe vegetali e formaggi accompagnati dal fratello grano e dalla sorella uva.
Un' ode a Beltaine madre del tutto e stata intonata dai suoi sacerdoti e cosi si è chiuso il concilio dopo il quale alcuni di noi si sono trattenuti sotto le fronde degli amati alberi a discutere ancora una volta dei nostri amati problemi teologici.

in fede kaulanthalas grande gerofante del sacro ordine druidico